Una testimonianza di gratitudine … di Cecilia Derossi

Cecilia Derossi

Quando gli angeli scendono verso di noi…di Cecilia Derossi

TESTIMONIANZA

Carissimo Aldo,
ti scrivo questa lettera perché non posso farne a meno, sento il mio cuore, la mia anima, tutto il mio essere in profonda gratitudine verso di te e ho voglia di esprimertela, di condividerla con te.

Ci conosciamo da poco, ma anche solo con questo poco,
tu hai avuto la capacità di arrivare al mio cuore, di toccare, anzi è meglio dire accarezzare, una parte di me che tenevo chiusa da tanto, troppo tempo, che tenevo profondamente schiacciata.

Tu hai avuto la capacità di portarla in superficie, di farmela vedere e sentire.

Non ti nascondo che fa anche male, riportare a galla questo dolore straziante della perdita di mio padre mi fa sentire anche persa e svuotata.

Ma mi ha dato, mi sta dando, la possibilità di fare una cosa che avrei dovuto fare molto tempo fa, ma che non ho mai avuto il coraggio di fare. Perdonare mio padre per avermi lasciato da sola, ad affrontare una vita che è indubbiamente meravigliosa, ma che spesso ho sentito troppo grande per me.

Il Maestro Yoda

Mio marito Giulio cercava un Maestro e sei arrivato tu! Aveva ragione di chiamarti “il mio Yoda personale” e quanto bene gli hai e ci hai donato.


Io cercavo un papà! E l’ho trovato in te.

E non perché io voglia sostituire questo pesante fardello con te, non per colmare un vuoto, perché so che nessuno, se non io, può colmare i miei vuoti interiori.

Ma perché tu mi hai fatto capire a livello emotivo (perché a livello razionale lo sapevo già), mi hai fatto “sentire” che mio padre non se n’è andato in realtà, ma vive in tutte le cose belle che esistono, vive
nelle persone come te, vive nelle opportunità che la vitami offre, vive nella natura, vive nel cuore, vive nell’amore.

Sento tanta tristezza dentro di me in questo momento, ma
anche tantissimo amore.

Grazie per avermi aperto la porta, grazie per aver condiviso con me la tua vita, la tua energia, grazie per aver risvegliato in me la passione e grazie per aver cambiato la mia vita. Perch&eacute,, anche se la mia situazione esteriore non &egrave, ancora cambiata, sono cambiata io, dentro di me.

Hai lasciato una traccia eternamente indelebile!

Quindi, grazie con tutto il mio cuore!

Ti voglio bene,

Cecilia

… Solo ora ho capito queste tue preziose parole che  sono diventate il mio motto di vita…

…SE LASCIAMO TRACCE DI NOI

NEL RICORDO DI CHI CI CONOSCE,

VORRÀ DIRE CHE POTREMO

VIVERE PER SEMPRE…

PERCHÉ LA VITA È ETERNA !


 

Share