Elettrosmog e malattie correlate: Dott. Aldo Mauro Bottura

Radiazioni pericolose

Onde elettromagnetiche e patologie correlate.

Un argomento veramente importante è quello delle onde elettromagnetiche artificiali, il cosiddetto “elettrosmog” che per la sua diffusione e le problematiche viene ormai ritenuto da eminenti studi e centri di ricerca nord europei la peste del nuovo millennio!”.

Nel corso del mio lavoro su abitazioni, persone, animali, non ho trovato niente di così rapido e nocivo come l’inquinamento da elettromagnetismo. Per spiegare questo dobbiamo tornare ai nostri antenati, scopriremo così che tanti disturbi che affliggono l’uomo moderno erano per loro completamente sconosciuti.

Lo stress, l’insonnia, i disturbi della sfera sessuale, i mal di testa, certi strani dolori reumatici, le gambe gonfie ecc…fino a giungere ai tumori al cervelloche non avevano le diffusioni attuali prima dell’avvento dell’energia elettrica. 

Perché tutto questo avviene al giorno d’oggi?

Il concetto consumistico “per vendere” sta facendo credere che tutto ciò che è omologato sia innocuo: telefonini, tv, computers, impianti d’allarmi a microonde, forni a microonde, elettrodotti costruiti vicino alle abitazioni. Assistiamo addirittura all’assurdo di posizionare panchine o giardini sotto linee di alta tensione! Le cellule del nostro corpo, sono le stesse dell’uomo di 5000 anni fa!.

Per produrre calore occorre una energia e il nostro corpo produce una temperatura media di 35-37 gradi centigradi!.

Questa viene alimentata da onde cosmiche, solari, naturali di termoregolazione. Proviamo a irradiare il nostro corpo da migliaia di frequenze elettromagnetiche artificiali, otterremo come inizio una massa di scariche” (tipo di una radio fortemente disturbata) che colpiranno le nostre cellule corporee”, in particolare i “mitocondri” i quali cominceranno a vibrare fuori sintonia dal corpo”, come un uomo in preda a una terapia di elettroshock”.

Le reazioni sono facilmente immaginabili, il sistema immunitario entra in “fibrillazione” insieme al cuore, pensa che il nostro corpo sia aggredito da chissà quali intrusi, tutto si accelera, il cuore pompa maggiormente, l’adrenalina si alza di livello, nelle persone si attivano strane fobie, ansie, paure di morte, nasce quello che i tedeschi chiamano lo “stress” da “elettrosmog!.” 

Se tutto ciò continua nel tempo, il nostro povero corpo si mette in difesa chiudendo tutti i suoi centri energetici (effetto riccio!), come un bimbo che se colpito si copre la testa con le mani ma ciò che è entrato nel corpo prima continua a mantenere un effetto tipo di batteria di memoria , stressando le nostre difese a cercare continuamente una specie di virus fantasma che non troveranno mai!!!.

Tutto questo renderà grave, ipersensibile la persona, le allergie a qualsiasi cosa si amplificheranno, la stanchezza cronica aumenterà, ma nel contempo l’impossibilità a riposare.

Occorrerà quindi produrre un sonno artificiale con farmaci chimici che a sua volta attaccheranno stomaco, fegato ecc… con le loro controindicazioni (ben specificate nel foglietto allegato!Il bugiardino). Il nostro corpo scivolerà così sempre di più in un pozzo, con le sue difese a zero, esposto a qualsiasi rischio, i virus, i batteri, le micosi, i parassiti troveranno le porte aperte per instaurarsi in quelle cellule ormai completamente “sfasate” e debilitate.

Andando ancora oltre queste cellule saranno la base di memorie non più controllate dal corpo che si svilupperanno in tumori maligni di cui in questo caso la parte più colpita sarà la testa. Non voglio creare inutili allarmismi in tutto questo, ma la nostra base di studio, l’esperienza, i risultati con cui applichiamo le nostre terapie, la casistica, mi spingono a scrivere queste righe.

Come evitare tutto questo?

Naturalmente proteggendosi!

E qui nasce il paradosso!!. Ogni volta che ho affrontato con le persone questo problema ho sempre visto perplessità e scetticismo che è andato da 50anni fa ad oggi riducendosi. Oggi per motivi culturali, di comunicazione e di conoscenze scientifiche, la sensibilità verso queste tematiche è notevolmente cresciuta.

Riempiamo le nostre case di impianti di allarme, barriere, inferriate, ma se dobbiamo proteggere il nostro corpo con biodispositivi, protector, piastrine bioenergetiche, reti schermanti o riflettenti contro i campi magnetici pensiamo che ci vogliono abbindolare, truffare, spillare soldi e poniamo il tutto in una sorta di stregoneria.

Le strutture sociali, tendono a tenere la popolazione in una sorta di ignoranza, dicendo che tutto questo non è scientificamente provato, (anche se è vero il contrario)  le malattie aumentano, si costruiscono nuovi ospedali con costi sociali altissimi che richiedono nuove tasse, non è molto più semplice prevenire tutto questo?.

Per il lettore che cortesemente mi ha seguito in questa documentazione vorrei coinvolgerlo in un piccolo esperimento: provate a legare un cavallo o un cane sotto ad un pilone ad alta tensione, vedrete dopo un’ora circa i risultati: sembreranno impazziti.

In una rivista di alta diffusione è stato documentato (con foto) che in Australia un bioarchitetto ha posto infilati nel terreno come pali circa 4.000 neon, sotto un grande elettrodotto, la notte è uno spettacolo! Si accendono tutti senza essere collegati. Penso che questo possa bastare per gli scettici.

Per concludere vorrei che pensaste al vostro organismo, alla vostra perfetta macchina bioelettronica che è il corpo umano, cosa puì accadere se le vostre cellule programmate per vivere in armonia all’interno di uno specifico campo elettromagnetico vengono sconvolte da continui e costanti bombardamenti anomali?. 

Se alle radiazioni elettromagnetiche definite tecniche (create dall’uomo), a partire dai tralicci di alta tensione, ripetitori per la telefonia cellulare sempre più vicini alle nostre abitazioni per terminare in uffici e case invase da apparecchiature elettriche aggiungiamo le radiazioni geopatiche (provenienti dal sottosuolo) è ovvia la spiegazione del costante incremento di molte patologie comprese quelle degenerative. 

Consci che tutto ciò è accaduto in questi ultimi 50 anni in nome del “progresso e della comodità” e  abbia un prezzo a volte elevatissimo, consiglio a tutti coloro che credono che la “SALUTE” sia un bene da difendere di avvalersi di un check up casa e fare prevenzione!

“Prevenire è sempre meglio che curare.”

LE NOSTRE PERIZIE

 

Dott. Aldo Mauro Bottura

Se preferite scriverci, compilate il modulo e vi risponderemo al più presto.

 

Share