Vacanze felici: di Aldo Mauro Bottura

Vacanze felici

L’estate è finalmente arrivata, siamo pronti per le sospirate vacanze: bagagli in auto, pieno e gomme a posto, pronti, via. Dopo pochi chilometri un classico dei nostri viaggi, il bambino con il mal d’auto: invece di riempirlo di pillole, cibi asciutti salati, farlo sedere avanti etc… etc…  perché non provare a mettere sui polsi a due pollici dalla piega un fagiolo secco, e stringere con un cinturino per orologi o una fettuccia resistente? vedrete che il fastidio si attenua moltissimo, fin quasi a scomparire.

Il giorno precedente il viaggio in auto e un’ora prima, somministrare una dose 30K di Cocculus.

Altro problema è il classico mal di denti estivo, sembra aspetti tutto l’anno solo per farsi vivo durante le nostre vacanze (non partite mai senza aver fatto un tagliando alla vostra automobile ed ai vostri denti).

In attesa di trovare un medico-dentista, si può attenuare il dolore spingendo forte il pollice del lato sano sull’attaccatura dei muscoli tra pollice ed indice del lato dolorante per qualche minuto o tenendo in loco un cubetto di ghiaccio.

Altro metodo consigliato è stringere con forza la prima falange (ai lati) della mano o del piede, sempre dal lato dolorante: in via indicativa l’alluce e il pollice corrispondono agli incisivi, i mignoli al dente del giudizio, gli altri denti alle dita restanti.

Al frugoletto stanno spuntando i denti e a noi è impedito di dormire: 5 granuli di Chamomilla 5CH sciolti in due dita di acqua oligominerale, darne un cucchiaino ogni 15-20 minuti, seguirà, il giorno successivo, Arnica 5CH, con la stessa metodica. Appena il pargolo si addormenta tranquillo, voi prenderete 4 gtt di Rescue remedy, Bach flowers, così sarete tranquilli anche voi.

Estate tempo di libertà, di strapazzi, di fritture di pesce fresco: se non siete voi i pescatori e/o avete qualche dubbio sulla bontà estrema del pescato, mezz’ora prima di mangiare, vi consiglio di bere mezzo bicchiere d’acqua con un cucchiaio di aceto di mele: funziona.

Se andiamo in paesi caldi, cerchiamo di scampare la “vendetta di Montezuma”, evitando di mangiare verdure crude, bere bevande con cubetti di ghiaccio, fare una profilassi, prima di partire, con fermenti eubiotici intestinali.

Se nonostante tutto la vendetta si abbatte su di noi, l’alimentazione consigliata è: acqua dolcificata con miele, the al limone, riso al vapore, mele cotte, se persevera oltre i tre giorni è da prendere in considerazione una malattia infettiva gastro-enterica.

Se è vero che a volte basta poco a guastare le nostre meritate vacanze è anche vero che piccole prevenzioni di base le rendono felici.

Occhi aperti, un po’ di buon senso e buone vacanze, anzi, fantastiche.

Se preferite scriverci, compilate il modulo e vi risponderemo al pi&ugrave, presto

 

Share