RADIOATTIVITÀ

RADIOATTIVITÀ

Pericolo Radioattività

La radioattività è un fenomeno fisico che interessa le trasformazioni nucleari, cioè le trasformazioni che avvengono nel nucleo di un atomo e non nella struttura degli elettroni che lo circondano.
La radioattività è caratterizzata dall’insensibilità alla temperatura, alla pressione, ai campi elettrici e magnetici, ai legami chimici. Diversi isotopi di uno stesso elemento, nonostante presentino le stesse proprietà chimiche, non presentano le stesse proprietà radioattive: la radioattività è caratteristica di un dato isotopo radioattivo, che prende il nome di radionuclide (o nuclide, o radioisotopo), ma non di un elemento chimico.

Scintillometro

Il decadimento di un atomo radioattivo comporta la trasformazione di un nucleo, detto nucleo padre, in un altro nucleo, detto nucleo figlio, e si manifesta attraverso l’emissione di radiazioni di tipo ed energia caratteristici per ogni radionuclide.

 

 

Si distinguono:

- radiazioni α: emissione di nuclei di He;
- radiazioni ß: emissione di elettroni ( ß -) oppure positroni ( ß +);
- radiazioni γ: emissioni di fotoni, cioè quanti del campo elettromagnetico.

 
 

I radionuclidi conosciuti possono essere raggruppati in tre classi:

radionuclidi primordiali o naturali: sono presenti sulla crosta terrestre fin dalla nascita del sistema solare, dal momento che sono stati prodotti negli stessi processi di nucleogenesi da cui provengono tutti gli elementi chimici presenti in natura.

radionuclidi cosmogenici: sono continuamente prodotti negli alti strati dell’atmosfera per effetto del bombardamento di atomi leggeri da parte dei raggi cosmici (composti da particelle quali protoni ed elettroni di alta energia, varie altre particelle elementari, fotoni particolarmente energetici).

radionuclidi artificiali: non si trovano in natura e sono ovviamente quelli prodotti da attività umane di vario tipo (attività legate allo sfruttamento dell’energia nucleare, produzione di radionuclidi a scopo diagnostico o di ricerca).

 
 

Microscopio Elettronico

 Rigorose indagini dimostrano che in alcuni ambienti la radioattività può assumere livelli di pericolosità elevata per la salute umana.
La causa di concentrazioni di isotopi radioattivi può essere ulteriormente incrementata da materiali da costruzione, rivestimenti, rifiniture, arredi e vari tipi di prodotti quali alimenti, giocattoli e mobili.

 

VALORI CONSIDERAZIONI

Decadimento Radioattivo

 

VALORI
CONSIDERAZIONI
da 0,001 a 0,030 mR/h RADIOATTIVITÀ NATURALE
da 0,040 a 0,050 mR/h RADIOATTIVITÀ DEBOLE
da 0.060 a 0,070 mR/h RADIOATTIVITÀ MEDIA
da 0,080 a 0,090 mR/h SOGLIA DI ATTENZIONE
da 0,100 a 0,150 mR/h RADIOATTIVITÀ A RISCHIO
da 0,200 a 0,350 mR/h VALORI PERICOLOSI

 

Se i valori delle indagini superano la soglia prudenziale dei 0,030 mR/h e l’esposizione non è occasionale ma continuativa, consigliamo vivamente di provvedere ad eliminare la causa inquinante.

Share