Verso la felicità: di Aldo Mauro Bottura

CAMMINARE VERSO LA NOSTRA LIBERTA' INTERIORE.

Il fuoco è il dono più bello che gli esseri umani abbiano ricevuto.

Se ci poniamo troppo vicini possiamo bruciarci, se ci poniamo troppo lontani abbiamo ancora freddo.

Bisogna dunque cercare di trovare la giusta distanza per godere tutti i benefici del suo calore.

Così è anche in tutti i tipi di rapporti e nella vita. La distanza che separa le
cose belle dalle brutte, quelle che funzionano da quelle che non è minima ma, indubbiamente determinante, così succede anche dentro di noi.

Se ci poniamo al centro dell’attenzione, se pensiamo sempre ed esclusivamente a noi stessi, non abbiamo la giusta distanza e rimaniamo chiusi nel cerchio del nostro ego.

Se siamo sempre in compagnia del partner e condividiamo con lui tutti gli aspetti della vita non abbiamo le giuste distanze e rischiamo di esserne dipendenti.

Se dedichiamo troppo tempo ai figli, siamo ossessivi, possessivi e apprensivi.

Viceversa, se ci dedichiamo troppo alla nostra vita, siamo distanti, superficiali, e irresponsabili. In ambedue i casi non osserviamo le giuste distanze.

Se siamo troppo esigenti con gli amici, ci rechiamo a casa loro in qualunque
momento, telefoniamo loro anche di notte, o viceversa, aspettiamo sempre che siano loro a fare il primo passo, non osserviamo le giuste distanze.

Tra sofferenza e felicità, a volte, è solo questione di trovare le giuste distanze.

Quindi, come devono procedere tutte quelle persone che hanno uno squilibrio emotivo–comportamentale, che compromette la gioia e felicità di vivere?

Vuoi saperne di piu?

clicca su http://www.aquiledicristallo.com/LaRicercaDellaFelicita.php

Conferma la tua presenza, navigheremo verso il mare della FELICITA’.

Share