Di tutti i colori:di Scarpa Domenico

DOMENICO SCARPA - MANI AMICHE

Tutti i colori sono elementi della luce bianca: nel XVII secolo Newton, servendosi di un prisma di cristallo attraverso il quale fece passare un fascio di luce solare, scompose la luce bianca nei sette colori fondamentali dello spettro, ed in tal modo si riuscì finalmente a capire perché un oggetto risultava di un dato colore.

Come mai una mela ci appare rossa?

Perché assorbe tutti i colori dello spettro visibile tranne il rosso.

Il colore delle cose ci è dato quindi dal colore che viene riflesso.

Il nero invece assorbe tutte le radiazioni cromatiche e non ne riflette nessuna, mentre il bianco le respinge tutte.

.
La composizione dei colori è data dalla combinazione dei tre colori FONDAMENTALI, il rosso, il giallo ed il blu.

.
I colori COMPLEMENTARI saranno quindi formati nel seguente modo:
ROSSO + GIALLO = ARANCIONE (complementare del BLU)
GIALLO + BLU = VERDE (complementare del ROSSO)
BLU + ROSSO = VIOLA (complementare del GIALLO)
I colori possono essere suddivisi in CALDI e freddi: i primi (ROSSO, ARANCIONE E GIALLO) sono caratterizzati da una frequenza bassa e da una lunghezza d’onda molto ampia, i secondi (BLU, INDACO, VIOLETTO) presentano una lunghezza d’onda breve ed un’alta frequenza. Il VERDE è considerato un colore intermedio, che prende connotazioni più calde o più fredde a seconda se contiene più giallo o più blu.

Davvero i colori alleviano i mali del corpo e sollevano lo spirito?

Anche se a prima vista può sembrare qualcosa di magico, pensiamo alla cura praticata negli ospedali per l’ittero neo-natale: presente in circa la metà dei neonati nati a termine e nella grande maggioranza dei prematuri, l’itterizia, ovvero un alto tasso di bilibubina nel sangue che porta al caratteristico colore giallognolo della cute, viene curata con l’irradiazione di luce viola- blu di una precisa frequenza (non è ultravioletto!).

Quindi, la medicina moderna utilizza già la proprietà del colore, e le varie frequenze cromatiche (che non sono altro che onde elettromagnetiche) opportunamente irradiate a seconda della problematica da trattare, possono risolvere vari problemi di salute.
“Per fortuna, viviamo in un modo colorato”.

Pensate con gratitudine ai colori che avete visto oggi, per la strada, al lavoro, sui visi delle persone.

Il colore permea ogni aspetto delle nostre giornate, rivelando la sua importanza nell’arte, nella psicologia, in estetica ed in terapia…prendere consapevolezza della dimensione cromatica dell’esistenza nelle sue mille sfumature significa arricchirsi interiormente, DARE COLORE alla propria vita.

Anche il nostro linguaggio possiede un suo cromatismo: parliamo di films gialli e di romanzi rosa, ci definiamo bianchi dalla paura o rossi dalla rabbia, gialli d’invidia e verdi dalla bile. E se in banca siamo in rosso, vediamo tutto nero!

Se desiderate iniziare a prendere consapevolezza della dimensione colore in cui vivete, osservate gli abiti che indossate in questo momento: i loro colori riflettono veramente, per lo meno a livello intuitivo, chi siete o ciò che vorreste essere?

Li sentite giusti oppure no e, in tal caso, quale colore vorreste indossare per sentirvi più armonici?

Prendete la decisione di dedicare ogni mattino qualche minuto per la scelta consapevole del colore che vi accompagnerà per tutta la giornata: anche se i vestiti colorati influiscono più sugli stati mentali e sulle emozioni che non sui mali fisici,indossare un abito arancione può comunque servire a renderci più ottimisti.

.
Prossimamente vi dirò  come possono essere utilizzati i colori  nel campo della salute , per adesso vi ringrazio e vi saluto. Fantasticoooooooo!

.

Share