CONSEGUENZE BIOLOGICHE DELLA TEORIA ELETTRODINAMICA DEI LIQUIDI

I dominii di coerenza, come già detto prima, sono delle regioni in cui gli elettroni delle molecole oscillano in fase, producendo un campo elettromagnetico che rimane intrappolato al loro interno (sarebbe poi da capire come mai il campo non fugge via disgregando l’insieme).

Questo campo sporge un poco in modo da potersi legare ad altri, alle basse temperature i campi si incollano, alle alte si allontanano, alle temperature solite presentano una fluidità adatta alla vita.

All’interno del dominio di coerenza, grazie alla vibrazione in fase dell’insieme, gli elettroni saltellano liberamente da una molecola ad un’altra, senza dispendio di energia per il fatto che sono piccolissimi.Il dominio di coerenza presenta un confine detto “campo di evanescenza” intorno a cui si possono depositare molecole attratte per risonanza dalla vibrazione del dominio (in questo modo si può comprendere come si è formata la membrana cellulare che sappiamo essere costituita da un numero limitato di tipi di macromolecole).
La dimensione dell’interstizio deve accordarsi con quella delle macromolecole che vi circolano, che a loro volta, sono influenzate dalla temperatura, per questo non esiste vita sotto una certa temperatura.Il meridiano di agopuntura potrebbe essere l’espressione del citoscheletro.
I dominii di coerenza con frequenze stabilite hanno dimensioni stabilite. La cessione di energia in un gas determina calore, mentre in un sistema coerente determina uno stato eccitato con aumento del campo EM e attrazione di altre molecole risonanti.

L’aumento di velocità delle reazioni chimiche si ottiene mettendo in rotazione i dominii di coerenza, in modo che le molecole adese al campo evanescente si trovino vicine al momento giusto, alla giusta distanza e per un sufficiente lasso di tempo perchè la reazione possa avvenire, ciò può essere ottenuto applicando al sistema un campo magnetico.Il campo magnetico statico ha notevole influenza sugli organismi viventi, potendone alterare lo sviluppo embrionale. 

Biologicamente è molto più importante lo stato liquido rispetto a quello solido, infatti il 98 % del numero di molecole del nostro organismo è costituito da molecole di  acqua, ciò significa che la biologia molecolare conosce soltanto il 2 % delle molecole del nostro organismo.

I liquidi si possono definire una confederazione di dominii di coerenza.

I dominii sono intervallati da interstizi occupati da gas denso che beneficiano dei campi di forze generati dai dominii stessi.

La dimensione del dominio di coerenza è di 1/10 di micron, mentre quella di una cellula è di 10 micron, perciò all’interno di una cellula ci sono grappoli di dominii di coerenza, con altrettanti campi evanescenti, nei cui interstizi viaggiano segnali EM che si possono propagare a velocità superiori a quella della luce. Il citoscheletro e le propaggini neuronali potrebbero rappresentare questa efficace rete di canali di diffusione.

Ciò potrebbe spiegare come la vita sia nata dall’acqua nonostante nell’acqua non sia possibile la diffusione di segnali EM.

E. Del Giudice

Dr. Walter Binello

Aldo Mauro Bottura

…la via del sapere è FANTASTICAAAAAA!

Share