Ti serve un Mentore? A me serviva!

Ormai è passato diverso tempo. Ma ricordo perfettamente lo stato di allora.

Me ne stavo lì a rimuginare sugli errori che avevo fatto.
<< Inesperienza, ecco cos’èra >>(così pensavo!).

A livello imprenditoriale non ero ancora riuscito ad ottenere i risultati che volevo. La mia vita non era felice, e c’erano troppi motivi per poterli elencare tutti qui.

Sapevo cosa volevo: una famiglia felice, un buon reddito, dei buoni amici. Niente di fantascientifico. E poi avevo un sogno… ma di questo te ne parlerò un’altra volta.

A quell’epoca mi lamentavo del fatto che era tutto MOLTO difficile senza qualcuno che ti desse una mano.

Cercavo un “nonno”, un personaggio che avesse avuto un’esperienza di successo nella sua vita, e potesse parlarmene.

I miei modelli familiari avevano scelto completamente altre strade (sicurezza, posto fisso, etc.) e i loro consigli erano per me delle corse che mi tenevano legato a ciò che NON volevo, erano pieni di tutto ciò che, da quanto leggevo sui libri, mi portava FUORI e LONTANO dai miei sogni.

Accontentarsi, non chiedere, pensare a crearsi un paracadute… tutte cose “saggie”, apparentemente logiche e prudenti. Ma facevano parte di una scuola di pensiero che non sposavo più.

Era la scuola del “non posso”. La scuola del “le risorse sono scarse”. Del “La vita è difficile”. E chi più ne ha più ne metta.

Così ero molto combattuto. Da una parte letture ispirate, dove tutto è possibile. Dall’altra la realtà, dove “possibile” era solo il rischio e la paura.

Cosa mi serviva?
Ce l’avevo chiaro in mente.

Mi serviva un MENTORE. Un Maestro. Qualcuno SENZA paura, SENZA pregiudizi. Qualcuno che aveva avuto il CORAGGIO di credere nei suoi sogni. E non si era arreso mai, fino ad averli realizzati.

E a te, serve un Mentore?

Share